Benvenuto

Conosci la nostra Casa Soggiorno visitando il sito
Lunedì 17 Giugno 2019

News

Anniversario di presbiterato per quattro Sacerdoti

24 Giugno 2017

Sabato 24 giugno in Casa Soggiorno sono stati festeggiati quattro Sacerdoti. Ricorreva infatti il 60° anniversario di presbiterato per don Domenico Gava e don Rino Bruseghin e il 50° per don Forest Corrado e don Mario Fabbro.

Nel pomeriggio presso la Cappella della Casa Soggiorno, alla presenza del vicario foraneo, è stata celebrata la Santa Messa da don Walter Gatti della Parrocchia di Bocca di Strada, animata dal coro “Voci Marenesi”.

Alla festa hanno partecipato gli ospiti della struttura, la direzione, il personale e i volontari. Inoltre c’era una grande presenza di Sacerdoti provenienti da numerose Parrocchie circostanti. Don Domenico e Don Rino, ospiti da diversi anni della Casa Soggiorno, erano molto emozionati e grati della presenza di tanti religiosi.

La festa si è conclusa con un buffet prodotto dalle creative cuoche della struttura, accompagnato nuovamente dalle voci del coro.

Immagini
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(1)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(2)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(3)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(4)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(5)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(6)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(7)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(8)
  • 60°_anniversario_sacerdoti_(9)

Fanti in Casa Soggiorno per le prove dell'adunata nazionale

21 Maggio 2017

La Casa Soggiorno, domenica 21 maggio 2017, è stata onorata di aver accolto i fanti che si sono radunati per festeggiare il 60° anniversario di fondazione della Sezione di S.Lucia di Piave.

All'evento hanno partecipato quasi un migliaio di fanti giunti da tutte le sezioni della Marca ma anche da Venezia, Padova, Verona, Vicenza, Belluno e Pordenone. Erano presenti anche le Patronesse di molte sezioni.

Il corteo, col passo scandito dal Corpo Musicale di Mareno di Piave, è partito dal parco della Casa Soggiorno nel quale, alla presenza degli anziani della struttura e con la collaborazione degli operatori e dei volontari, si sono svolti il rinfresco, l'alzabandiera e i Discorsi Ufficiali. La sfilata è poi proseguita verso la chiesa per la Santa Messa e la successiva deposizione della corona di alloro al monumento dei caduti.

Questo evento precede l'adunata nazionale che si terrà a Vittorio Veneto nel 2018, nella quale sarà ricordata la Fanteria che durante la Prima Guerra Mondiale rappresentò circa il 70 per cento dei caduti.

Immagini
  • PICT1636
  • PICT1621
  • PICT1641
  • PICT1612
  • PICT1634
  • PICT1645
  • PICT1673
  • PICT1674
  • PICT1685
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(1)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(2)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(3)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(4)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(5)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(6)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(7)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(8)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(9)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(10)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(11)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(12)
  • adunata_fanti_foto_di_Cesare_Bison_(13)

Presentazione del nuovo Direttore della Casa Soggiorno

05 Settembre 2016Dr._Marco_Sossai

Il 4 Agosto 2016 Don Paolo Cester ha presentato ufficialmente il nuovo direttore della Casa Soggiorno “Divina Provvidenza” dottor Marco Sossai.

Don Paolo ha esposto come la volontà della direzione sia stata quella di nominare una persona che crescesse all’interno della Casa e per certi versi imparasse nel campo attraverso la collaborazione con tutte le figure presenti. Questo infatti è stato l’inizio del percorso del dottor Sossai, presente in struttura da oltre un anno.

Anche il vice-direttore Angelo Rizzo ha dato il benvenuto al nuovo direttore augurandogli da parte sua e di questa grande famiglia composta da ospiti e dipendenti “un lungo cammino nel settore della terza età e una “buona strada”. Strada che sarà in salita e che spesso presenterà ostacoli, a volte impegnativi da superare, ma che saprà affrontare perché non gli mancano capacità, grinta e tenacia”.

Successivamente è intervenuto il nuovo direttore il quale ha espresso la consapevolezza, acquisita soprattutto negli ultimi mesi, di salvaguardare lo spirito che anima la Casa Soggiorno attraverso il “donare agli ospiti attenzione, bontà e serenità in uno spirito di accoglienza continua” che non è solo un modo di lavorare, ma anche uno stile che contraddistingue il nostro agire e il nostro modo di vivere.

Ha poi aggiunto che “l’obiettivo principale è quello di dare continuità a tutto ciò, intraprendendo un sentiero che porta al futuro, nella consapevolezza di quanto questa struttura rappresenti per la parrocchia e per il territorio dove essa opera”.

Infine ha concluso attraverso un’immagine significativa che vede la Casa Soggiorno come un’orchestra composta da più voci, ognuna con una propria distinta individualità. Voci diverse ma che si parlano facendo nascere un discorso dotato di un senso complessivo . “Alcuni giorni fa, mi trovavo ad un concerto d’orchestra, e riflettevo su di noi e sul mio nuovo incarico. Ho subito pensato alla Casa Soggiorno, alle molte figure che giornalmente si dedicano agli ospiti, sia a chi lo fa attraverso il contatto diretto e chi con un ruolo più silenzioso e meno visibile.

Ognuno di voi sa svolgere con diligenza e competenza il proprio lavoro, in rispettoso accordo con l’altro. Ecco che la melodia dei fiati non sovrasta gli archi, i legni armonizzano le percussioni, e nella melodia riesce ad emergere anche l’esile suono del triangolo.

Quindi non posso che augurare a tutti voi, e anche a me stesso, di continuare a essere sinfonia armoniosa per i nostri ospiti impegnandoci in un rapporto ordinato, di scambio e confronto continuo per garantire un effetto ricco e pieno e, al contempo, dalla gradevole e dolce sonorità.

Nel ringraziarvi tutti di nuovo, vi auguro un buon lavoro”.

Il dottor Sossai è stato nominato direttore anche del Centro Servizi casa per anziani Villa “Don Gino Ceccon” di S.Croce del Lago. Entrambe le strutture sono di proprietà e gestite dalla Parrocchia di S.Lucia di Piave.

30° Anniversario Casa Papa Luciani e anniversario Don Oreste

03 Maggio 2016anniversario_Casa_Papa_Luciani_12

Immagini
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_1
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_2
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_3
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_4
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_5
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_6
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_7
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_8
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_9
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_10
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_11
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_13
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_14
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_15

La Casa Soggiorno “Divina Provvidenza” ricorda con affetto il Direttore Maurillio Canzian

18 Settembre 2015Ritratto

La Casa Soggiorno “Divina Provvidenza” di S.Lucia di Piave in data 18 settembre 2015 ha organizzato la commemorazione del Direttore Maurillio Canzian, scomparso prematuramente 5 mesi fa.

La celebrazione ha visto lo svolgersi della Santa Messa presso la Cappella interna alla struttura. Successivamente è stato svelato il suo ritratto, realizzato dal pittore Elio Poloni che ha saputo cogliere la personalità di un uomo intuitivo e coraggioso, che da sempre ha coinvolto tante persone per contribuire a dare il meglio agli ospiti e farli sentire persone ancora attive in una fase di vita che li vede fragili e indifesi.

Unitamente al quadro è stato inaugurato un acquario, da sempre voluto dal Direttore. Questo micromondo colorato, mentre offre la similitudine con la Casa Soggiorno, relativamente ai concetti di sensibilità nell’aver cura e di esperienza nel rispondere ai bisogni dei nostri ospiti, suggerisce il concetto della meraviglia che nasce nell’incontro con l’altro.

Una meraviglia che usando le parole del Presidente Paolo Cester, nonché Parroco della Parrocchia di S.Lucia di Piave, “è un sentimento che ci rende uomini e ci aiuta a difendere la nostra umanità, attrae e non respinge l’altro diverso da me, incoraggia la conoscenza e stimola al prendersi cura, a difendere ciò che si incontra”.

 

Copyright © 2019 IntellySoft