Benvenuto

Conosci la nostra Casa Soggiorno visitando il sito
Lunedì 24 Febbraio 2020

News

Presentazione del nuovo Direttore della Casa Soggiorno

05 Settembre 2016Dr._Marco_Sossai

Il 4 Agosto 2016 Don Paolo Cester ha presentato ufficialmente il nuovo direttore della Casa Soggiorno “Divina Provvidenza” dottor Marco Sossai.

Don Paolo ha esposto come la volontà della direzione sia stata quella di nominare una persona che crescesse all’interno della Casa e per certi versi imparasse nel campo attraverso la collaborazione con tutte le figure presenti. Questo infatti è stato l’inizio del percorso del dottor Sossai, presente in struttura da oltre un anno.

Anche il vice-direttore Angelo Rizzo ha dato il benvenuto al nuovo direttore augurandogli da parte sua e di questa grande famiglia composta da ospiti e dipendenti “un lungo cammino nel settore della terza età e una “buona strada”. Strada che sarà in salita e che spesso presenterà ostacoli, a volte impegnativi da superare, ma che saprà affrontare perché non gli mancano capacità, grinta e tenacia”.

Successivamente è intervenuto il nuovo direttore il quale ha espresso la consapevolezza, acquisita soprattutto negli ultimi mesi, di salvaguardare lo spirito che anima la Casa Soggiorno attraverso il “donare agli ospiti attenzione, bontà e serenità in uno spirito di accoglienza continua” che non è solo un modo di lavorare, ma anche uno stile che contraddistingue il nostro agire e il nostro modo di vivere.

Ha poi aggiunto che “l’obiettivo principale è quello di dare continuità a tutto ciò, intraprendendo un sentiero che porta al futuro, nella consapevolezza di quanto questa struttura rappresenti per la parrocchia e per il territorio dove essa opera”.

Infine ha concluso attraverso un’immagine significativa che vede la Casa Soggiorno come un’orchestra composta da più voci, ognuna con una propria distinta individualità. Voci diverse ma che si parlano facendo nascere un discorso dotato di un senso complessivo . “Alcuni giorni fa, mi trovavo ad un concerto d’orchestra, e riflettevo su di noi e sul mio nuovo incarico. Ho subito pensato alla Casa Soggiorno, alle molte figure che giornalmente si dedicano agli ospiti, sia a chi lo fa attraverso il contatto diretto e chi con un ruolo più silenzioso e meno visibile.

Ognuno di voi sa svolgere con diligenza e competenza il proprio lavoro, in rispettoso accordo con l’altro. Ecco che la melodia dei fiati non sovrasta gli archi, i legni armonizzano le percussioni, e nella melodia riesce ad emergere anche l’esile suono del triangolo.

Quindi non posso che augurare a tutti voi, e anche a me stesso, di continuare a essere sinfonia armoniosa per i nostri ospiti impegnandoci in un rapporto ordinato, di scambio e confronto continuo per garantire un effetto ricco e pieno e, al contempo, dalla gradevole e dolce sonorità.

Nel ringraziarvi tutti di nuovo, vi auguro un buon lavoro”.

Il dottor Sossai è stato nominato direttore anche del Centro Servizi casa per anziani Villa “Don Gino Ceccon” di S.Croce del Lago. Entrambe le strutture sono di proprietà e gestite dalla Parrocchia di S.Lucia di Piave.

30° Anniversario Casa Papa Luciani e anniversario Don Oreste

03 Maggio 2016anniversario_Casa_Papa_Luciani_12

Immagini
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_1
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_2
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_3
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_4
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_5
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_6
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_7
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_8
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_9
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_10
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_11
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_13
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_14
  • anniversario_Casa_Papa_Luciani_15

La Casa Soggiorno “Divina Provvidenza” ricorda con affetto il Direttore Maurillio Canzian

18 Settembre 2015Ritratto

La Casa Soggiorno “Divina Provvidenza” di S.Lucia di Piave in data 18 settembre 2015 ha organizzato la commemorazione del Direttore Maurillio Canzian, scomparso prematuramente 5 mesi fa.

La celebrazione ha visto lo svolgersi della Santa Messa presso la Cappella interna alla struttura. Successivamente è stato svelato il suo ritratto, realizzato dal pittore Elio Poloni che ha saputo cogliere la personalità di un uomo intuitivo e coraggioso, che da sempre ha coinvolto tante persone per contribuire a dare il meglio agli ospiti e farli sentire persone ancora attive in una fase di vita che li vede fragili e indifesi.

Unitamente al quadro è stato inaugurato un acquario, da sempre voluto dal Direttore. Questo micromondo colorato, mentre offre la similitudine con la Casa Soggiorno, relativamente ai concetti di sensibilità nell’aver cura e di esperienza nel rispondere ai bisogni dei nostri ospiti, suggerisce il concetto della meraviglia che nasce nell’incontro con l’altro.

Una meraviglia che usando le parole del Presidente Paolo Cester, nonché Parroco della Parrocchia di S.Lucia di Piave, “è un sentimento che ci rende uomini e ci aiuta a difendere la nostra umanità, attrae e non respinge l’altro diverso da me, incoraggia la conoscenza e stimola al prendersi cura, a difendere ciò che si incontra”.

 

La Casa Soggiorno “Divina Provvidenza” partecipa e vince

09 Giugno 2015premio

La Casa Soggiorno "Divina Provvidenza" partecipa e vince alla X edizione della Cena Sociale ANSDIPP e Gara Nazionale Ristorazione di Qualità nei Centri di Servizio alla Persona

La Casa Soggiorno "Divina Provvidenza" di S.Lucia di Piave in data 11-12 maggio 2015 presso il ristorante dell'Hotel Holiday Inn Rimini Imperiale sito in Rimini, ha partecipato alla Convention 2015 dell’ANSDIPP, Associazione dei Manager del Sociale e del Sociosanitario, che prevedeva una gara di cucina dal tema "Finger food e Dieta Mediterranea".

Al concorso hanno partecipato le strutture per anziani di diverse regioni d'Italia. Ognuna ha portato in gara un piatto della propria tradizione regionale con il relativo vino abbinato.

La "Divina Provvidenza" insieme alla Casa di Riposo "Fondazione De Lozzo Dalto" di S.Pietro di Feletto, ha presentato la ricetta "Uova mimosa finger food" che si è posizionata al secondo posto. Al primo posto si è classificata la Casa di Riposo "Padre Kolbe" di Pedavena, che insieme alla Casa Soggiorno "Don Gino Ceccon" Frazione S.Croce del Lago, ha presentato la ricetta "Frittatina di erbette di campo con mousse al morlacco del grappa".

Ricordiamo che i Centri di Servizio nominati erano gestiti dal cav. Maurillio Canzian, scomparso prematuramente il 14 aprile 2015, e fanno parte del gruppo CERIS, Coordinamento tra Enti per la Ricerca Sociosanitaria. Questa edizione della Convention è stata dedicata al Direttore Canzian, socio e promotore di numerose attività all’interno dell’ANSDIPP.

Per la gara è stato scelto il finger food, termine che è nato formalmente nel 2002 nel contesto di Expo-Gast di Salisburgo, e che fa riferimento al gustare una ricetta con una "mise en bouche". Questo piatto è stato deciso in quanto alimento "adeguato per consistenza, colori, presentazione per quanti hanno problemi di disfagia e/o coordinamento e/o di decadimento sensoriale".

L'obiettivo dell'ANSDIPP, con questa gara, è stato anche quello di "valorizzare la figura professionale del cuoco operante nei Centri di Servizio alla Persona, ed esaltarne la professionalità attraverso un concorso di cucina" utilizzando dei prodotti collegati alla tradizione locale ed al territorio.

Immagini
  • zoom_piatto
  • zoom_finger-food
  • cuoche_(5)
  • cuoche
  • targa_Direttore

Maurillio Canzian

15 Aprile 2015maurilio2010a

La Parrocchia di S. Lucia Vergine e Martire di Santa Lucia di Piave annuncia la prematura scomparsa del Cav. MAURILLIO CANZIAN, Direttore dal 1975 della Casa Soggiorno "Divina Provvidenza" di S. Lucia di Piave e poi dal 1991 anche della Villa "Don Gino Ceccon" di S. Croce del Lago (BL), sempre di proprietà e gestione della Parrocchia.

Sotto il suo decisivo apporto queste due strutture ricettive,  che complessivamente accolgono 175 ospiti anziani sia autosufficienti che non, hanno raggiunto un alto livello di efficienza riconosciuto da tutti con particolare cura verso l'ospite.

Persona infaticabile e con capacità di visione verso il futuro ha saputo realizzare importanti obiettivi per l'intera comunità, non solo quella religiosa.

Le Case di Soggiorno di S. Lucia e di S. Croce sono diventate un punto di riferimento per molte persone, non solo per gli ospiti; in questi anni sotto il suo decisivo apporto e comprendendo l'importanza del volontariato, ha dato vita a diverse associazioni che dedicano gratuitamente professionalità e  tempo alle persone più fragili .

Negli anni ha tenuto alta la formazione dei volontari, ne ha sostenuto le idee, le iniziative, l'integrazione generazionale e tutto ciò che dona migliore vita agli ospiti.

Da una sua intuizione è sorto il meraviglioso parco della Casa Soggiorno usufruito non solo dagli ospiti ma anche dalla comunità.

La sua grande capacità professionale è stata determinata anche per il raggiungimento da parte della parrocchia di importanti obiettivi come l'ampliamento della scuola materna e dell'oratorio Beato fra Claudio.

Sempre pronto e disponibile a svolgere al meglio le proprie mansioni, lascia due strutture di residenza per anziani con un personale altamente qualificato ed un'organizzazione impeccabile.

Nel corso della sua attività lavorativa, che ha raggiunto la soglia dei 40'anni, ha dedicato molte delle sue energie per migliorare il settore sociosanitario. Ha dato identità, prestigio e qualificato le residenze socio sanitarie da lui realizzate e dirette, quali:

dal 1986 la "Casa Papa Luciani", residenza per sacerdoti a S. Lucia di Piave;  dal 1987 la Casa per anziani "Padre Kolbe" di Pedavena; dal 1991 la Villa "don Gino Ceccon"; dal 1993, la casa per anziani Fondazione De Lozzo-Dalto di S.Maria di Feletto; nel 1994 apre la Comunità Terapeutica per malati psichici nel Comune di Susegana e nel 2002 apre la R.S.A. S.Giuseppe di Follina.

Per le sue capacità e competenze nell'anno 1992 viene nominato dalla Regione del Veneto quale membro della Commissione Tecnica per le strutture destinate all'accoglienza di Anziani e Disabili.

Dal 1993 al 2006 è stato presidente regionale dell'UNEBA, Ente firmatario del CCNL nazionale per il personale operante nelle strutture case di riposo.

Da sempre impegnato a difesa dei diritti degli anziani e dei disabili, ha promosso a livello provinciale, regionale e internazionale convegni, giornate studio e corsi qualificativi per coloro che operano soprattutto a contatto di queste persone.

Canzian Maurillio è stato uno dei promotori e membro del Consiglio della FONDAZIONE CARE, impegnata nel promuovere la riflessione etica e i processi di umanizzazione nel sistema della cura.

La prematura scomparsa del Direttore lascia, in tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo, un vuoto incolmabile.

Colleghi e collaboratori, si uniscono al profondo dolore della moglie Mara, della figlia Martina, dei nipotini e dei parenti.

                

 

Copyright © 2020 IntellySoft